Le competizioni per gli studenti: Olimpiadi e Giochi 

L’ANISN organizza da 20 anni le Olimpiadi delle Scienze Naturali, a cui ogni anno partecipano più di 500 scuole,  una competizione rivolta a tutti gli indirizzi della scuola secondaria di 2° grado, promossa dalla Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione e riconosciuta ai fini della valorizzazione delle eccellenze.

I Giochi delle Scienze Sperimentali, giunti alla 12^ edizione, sono nati con l’intento di avvicinare gli studenti più giovani alle scienze , valorizzando il merito e ancor più le competenze trasversali comuni a tutte le discipline scientifiche. La competizione è destinata agli studenti delle classi terze della Scuola secondaria di 1° grado.

La sezione ANISN del Lazio partecipa attivamente a entrambe le competizioni nazionali organizzando la fase regionale in cui vengono selezionati gli alunni che andranno a rappresentare la regione nella competizione nazionale.

Olimpiadi delle Scienze Naturali

La sezione ANISN del Lazio ha sempre partecipato alle fasi di istituto e alla fase regionale delle Olimpiadi anche istituendo premi per i migliori classificati della regione.

 Lo strumento utilizzato per lo svolgimento delle selezioni regionali delle Olimpiadi delle Scienze Naturali è una prova scritta costituita da un questionario articolato in domande strutturate, da svolgere in un tempo rigorosamente prefissato. La prova utilizzata per la selezione  regionale è simile a quella nazionale (vedi sito e pagina facebook http://olimpiadi.anisn.it/corrente/ ). Sono previste due distinte categorie, biennio e triennio. La categoria triennio è articolata in due distinte sezioni, Biologia e Scienze della Terra

Il bando per l’anno 2022 e il modulo di iscrizione per le scuole sono scaricabili dal sito nazionale http://olimpiadi.anisn.it/news/#65.

Per la Regione Lazio la Referente ANISN è la professoressa Simona Ciriaci reperibile per iscrizioni e ulteriori informazioni all’indirizzo simonaciriaci1@hotmail.com

Come sono fatte le prove?

La prova per il biennio consiste in quesiti di Scienze della Terra e di Scienze della vita, quella per il triennio , a seconda della sezione, o solo in domande di Biologia o solo in domande di Scienze della Terra.

Nel sito nazionale dell’ANISN è presente il Syllabus  http://olimpiadi.anisn.it/nazionali/Syllabus.pdf con la specifica dei contenuti delle diverse prove.

Le batterie di quesiti sono costituite da domande a scelta multipla a 4 alternative, e possono contenere anche  domande aperte a risposta univoca o del tipo Vero/Falso. Sul sito nazionale si possono trovare le prove regionali e nazionali con le risposte corrette dall’anno 2002 all’anno 2017. http://olimpiadi.anisn.it/nazionali/

Quali sono le fasi della selezione?

La selezione nazionale degli alunni per le Olimpiadi delle Scienze Naturali avviene in 3 fasi  che si completano con quella internazionale:

  • Fase d’istituto: si svolge entro la prima metà di marzo utilizzando materiale specificamente predisposto dai docenti dell’istituto.
  • Fase regionale: si svolge nell’ultima decade del mese di marzo contemporaneamente in tutta Italia
  • Fase nazionale: si svolge all’inizio del mese di maggio e vi partecipano i primi classificati in ogni regione.

Fase internazionale: prevede la partecipazione, di quattro studenti del triennio – sezione Biologia, alle Olimpiadi Internazionali di Biologia (IBOInternational Biology Olympiad) e di due studenti del biennio e due del triennio – sezione Scienze della Terra alle Olimpiadi Internazionali di Scienze della Terra (IESOInternational Earth Science Olympiad

Per saperne di più

Alle Olimpiadi internazionali di biologia concorrono solo gli studenti iscritti alla categoria triennio – sezione Biologia mentre  a  quelle di Scienze della Terra possono concorrere   gli iscritti sia alla categoria biennio sia  alla categoria triennio – sezione Scienze della Terra. A entrambe le competizioni accedono solo gli studenti classificati  fra i primi 4 di ciascuna delle due discipline.

Gli obiettivi delle Olimpiadi

  • fornire agli studenti un’opportunità per verificare le loro inclinazioni e attitudini per lo studio e la comprensione dei fenomeni e dei processi naturali; 
  • realizzare un confronto tra le realtà scolastiche delle diverse regioni italiane; 
  • individuare nella pratica un curricolo di riferimento per le Scienze Naturali, sostanzialmente condiviso dalla variegata realtà delle scuole superiori italiane; 
  • confrontare l’insegnamento delle scienze naturali impartito nella scuola italiana con l’insegnamento impartito in altre nazioni, in particolare quelle europee.

Giochi delle Scienze Sperimentali

I Giochi delle Scienze Sperimentali, sono rivolti ai ragazzi delle classi terze della scuola secondaria di primo grado.

giochi delle scienze sperimentaliSono strutturati in modo tale che essi possano mettere in campo le loro competenze scientifiche, il ragionamento e l’osservazione piuttosto che la mera applicazione di nozioni apprese…

I Giochi, come le Olimpiadi delle Scienze Naturali, sono costituiti da differenti fasi. 

Le fasi dei giochi

Fase di istituto, dove ogni scuola è libera di scegliere gli alunni secondo le modalità più congeniali, mediante una prova simile a quella della fase regionale disponibile nell’archivio sul sito ANISN o fornita dall’organizzazione, in funzione del merito o attraverso prove definite internamente. 

I ragazzi così selezionati, partecipano poi alla fase regionale dalla quale vengono individuati, in numero variabile a seconda delle scuole iscritte, quelli che rappresenteranno la regione nella fase nazionale sperimentale. La sezione ANISN del Lazio ha sempre partecipato alle fasi di istituto e alla fase regionale anche istituendo premi per i migliori classificati della regione.

Come partecipare

Le scuole che intendono partecipare possono iscriversi compilando apposito modulo ed effettuando un versamento di 60€ per l’intero istituto secondo le indicazioni riportate nel bando pubblicato ogni anno da ANISN: LINK AL MODULO e reperibile su questo sito. 

Per la regione Lazio la referente è ARIANNA BALOCCO reperibile per ulteriori informazioni all’indirizzo  mail greenart.ariannab@gmail.com